Vento in poppa! Si salpa!

“Terra! Terraaa!!!” È questo il grido che siamo abituati ad associare alle navi e al mare; tutti noi, novelli Rodrigo de Triana, almeno una volta nella vita giocando ai pirati, sulle tracce di Long John Silver o in viaggio verso isole dai tesori nascosti, l’abbiamo urlato ai nostri compagni di gioco. Mario no.

mario-lupo-di-mare-21Quello che Mario, dalla sua finestra in città, a mille miglia dal mare, vorrebbe urlare è “Mare! Mareee!!!”. Sogna di brezze salate e fresche, di sobbalzi improvvisi, di cime guizzanti tra mani veloci. Sogna la spuma candida e morbida, i gabbiani. Sogna il mare aperto.

Ma certo non può avventurarsi da solo. Le avventure sono imprese ardue già sulla terraferma, figurarsi in mare! Mario ha bisogno di una persona che sia esperta, un vero lupo di mare, che sappia essere un buon capitano per un intrepido mozzo.

Come sempre, a furia di immaginarli e coltivarli, i bei sogni si avverano (e questo spassoso libro edito da Editoriale Scienza ne è la prova) e un bel giorno a Mario arriva una lettera che ha il sapore salato di un invito: è da parte dello zio, marinaio d’esperienza, e recita solo: “Andiamo!”
Che poi equivale a un “salpiamo”! E Mario lo sa bene.

Incomincia quindi un bel viaggio intorno al mondo durante il quale Mario apprenderà tutti i segreti della navigazione a vela.mario-lupo-di-mare-11

Un lupo di mare di mia conoscenza, ammiraglio dalla pelata scottata dal sole, durante una crociera cercava di istruirmi sui rudimenti del veleggiare. Ricordo una cosa fra le altre: il carburante delle barche a vela è il vento.
È poetico e quanto mai vero. Ed è anche ecologico.
Sono certa che quell’intransigente lupo di mare troverebbe interessante e puntuale questo libro che, per mezzo di Mario e del suo gagliardo zio, ci spiega tutti i segreti della navigazione. Ci svela il significato di parole buffe (un vero e proprio lessico, tipico di un mondo circoscritto e al contempo immenso) che assumono significati diversi dal consueto: “poggiare” non significherà più mettere delicatamente qualcosa su un piano ma allontanare la prua della barca dalla direzione del vento. E qualcuno di voi conosce il significato di “scuffia”, “orzare”, “caricabasso”, “scotta”? O sa cosa sia una gassa d’amante?

Con l’aiuto di Pietro D’Alì e Andrea Valente (campione di vela l’uno e  illustratore e narratore l’altro), con la consulenza di zio Silver e di Guido Grugnola, possiamo partire assieme a Mario, superare le colonne d’Ercole e accorgerci di essere più coraggiosi di Ulisse, continuare alla volta del Nuovo Mondo seguendo la rotta tracciata da Cristoforo Colombo, e poi ancora più giù, verso sud, fino alla Patagonia e allo stretto di Magellano. Tornati a casa avremo la pelle scottata dal sole e i capelli arsi dal sale ma saremo dei fieri lupi di mare e avremo assaporato il gusto della libertà!

untitled-1mario-lupo-di-mare-copertina1-960x1297Titolo: Mario Lupo di mare
Autori: Pietro D’Alì e Andrea Valente
Editore: Editoriale Scienza
Dati: 2010, pp. 96, ill., 10,00 €

Lo trovi tra gli scaffali virtuali di Amazon.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...