L’uovo dell’imperatore

Devo ammetterlo perché questo sarà un merito aggiuntivo per l’albo edito da Editoriale Scienza Tra i ghiacci coi pinguini: io non ho mai avuto simpatia per questi uccelli. E senza nemmeno una ragione plausibile. So che i bambini li adorano; provate a chiedere a un bimbo o una bimba quale sia il suo animale preferito, la maggior parte di loro vi risponderà: il pinguino. Ho visto tanti documentari sulla loro faticosa esistenza, nulla, non mi ispiravano simpatia… eppure, sfogliando questo libro, ho potuto realmente rendermi conto di quanta misteriosa forza ci sia in ciascun pinguino che ostinatamente sfida e vince il freddo antartico. Freddo che non lascia intendere nessuna possibilità di vita, come ci spiega Martin Jenkins, ma che i pinguini fronteggiano e col quale convivono, scegliendo anzi proprio quello più feroce, quello invernale, per riprodursi.

Un metro e trenta misura un pinguino imperatore. Non l’avrei detto che fossero così grandi e mi meraviglia la cura con cui il papà pinguino cova l’uovo che mamma pinguina ha deposto, prima di tornare per due mesi in mare, proteggendolo dal vento gelido che altrimenti lo ucciderebbe.tra_i_ghiacci_con_i_pinguini1-960x518

Le bande giallo-arancio a destra e a sinistra del capo e del becco di questi particolari uccelli nuotatori segnano di colore il manto nero e illuminano il bianco delle piume così come sembrano riflettere la luce ghiacciata e bianca della neve che predomina nelle illustrazioni di Jane Chapman quando a farlo non sono il blu e l’azzurro del mare. Questo fino a quando l’inverno non ha fine e fino a quando il guscio non si rompe e dall’uovo curato con così tanta premura da papà pinguino non nasce il pulcino. Allora l’arancio inonda le tavole illustrate e sfuma di calore il meraviglioso momento che percepiamo tenero e morbido, così come è il piccolo appena nato.

“Ogni pinguino ha un suo verso, quasi un’impronta digitale, e anche i piccoli emettono un particolare fischio” tra loro parlano in musica e versi e si riconoscono, sembrano amarsi ed essere felici quando la mamma ritorna per dare sollievo alla stanchezza del papà e sostituirlo nelle cure del cucciolo.

Un’unione forte e consolidata che conosce e non patisce il sacrificio; un esemplare esempio di serenità.

Come sempre per i libri di questa serie, alla storia, narrata con un linguaggio simpatico e chiaro, si associano informazioni a carattere scientifico, in più, in allegato un cd contente il racconto letto da Lella Costa, la canzone del pinguino, la storia in inglese e informazioni extra.

51kh1ckkajl-_sx450_bo1204203200_Titolo: Tra i ghiacci con i pinguini
Autore: Martin Jenkins, ill. da Jane Chapman
Editore: Editoriale Scienza
Dati: 2011, 32 pp., 16,90 €
Lo trovi tra gli scaffali virtuali di Amazon.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...