Ullallà

È un pavone molto elegante con un frontino coi pennacchi traforati quello che innaffia (con un annaffiatoio per sua natura traforato) un bellissimo fiore rosso, un papavero credo, il cui semino, dal prato in fondo alla strada, è arrivato a trovar casa nel giardino di questo vanesio uccello che tra un pavoneggiamento e l’altro se ne prende dolcemente cura.

oh oh - Sophie Fatus - Emme Edizioni 2011

oh oh – Sophie Fatus – Emme Edizioni 2011

O forse la storia è un’altra, del tutto diversa. Probabilmente, direi certamente, ogni bimbo che avrà la fortuna di sfogliare Oh oh di Sophie Fatus (vincitrice del premio Andersen 2011 per il miglio libro 0/6 anni) vi leggerà una storia diversa, perché l’arte di questo albo illustrato e cartonato non è solo quella che risiede nell’eleganza delle illustrazioni, nel tratto raffinato, ma anche quella delle idee. Non mi riferisco all’idea di costruire un libro capace di raccontare una o più storie senza usare le parole, io stessa ne ho avuti per le mani diversi quest’anno, quanto piuttosto alla varietà di possibilità d’invenzione che l’accostamento di vuoto e pieno conferisce alla singola pagina: c’è una coccinella, per esempio che svolazza attorno a un maialino. La coccinella ha due buchi al posto di due dei suoi pois, i buchi degli Oh oh di copertina, e il maialino ha un otto traforato sul naso.

immagine3e1-960x482

oh oh – Sophie Fatus – Emme Edizioni 2011

Ora forse la coccinella ha smarrito i suoi pois e sta chiedendo al porcellino tutto rosa se, per puro caso, li abbia visti; lui di rimando ci pensa su un po’ prima di rispondere e intanto annusa a piene narici un paio di fiorellini rossi e tondi che regge con le tozze zampette. Ma le fustelle cambiano ad ogni movimento del bambino che legge, attraverso i buchi si modificano nel colore, nella forma. I vuoti diventano addirittura strumento utile a girar meglio la pagina, a prendere confidenza con la consistenza del libro, che ha una sua morbidezza, un suo spessore. Un po’ come succedeva (e succede, giacché La Coccinella ha rinnovato la collana) con i famosi “libri coi buchi” in cui al divertimento dell’ascolto s’associa la curiosità del tatto. Oh oh è il terzo albo cartonato di “Ullalà” nuova collana ideata da Emme edizioni per la primissima infanzia.

In conclusione faccio mie le parole della giuria che ha assegnato a Oh oh il premio Andersen: “Per un albo senza parole dove tutto è affidato all’incanto delle immagini e alle piccole narrazioni a cui danno vita. Per un’opera briosa e vivace connotata da un ritmo brillante e intenso all’insegna del sorriso”. E il tutto, non trascurabile, a un prezzo davvero contenuto.

copertine Ullala 1-3.inddTitolo: Oh Oh
Autore: Sophie Fatus
Editore: Emme edizioni
Dati: 2011, pp. 24, 10,00 €

Lo trovi tra gli scaffali virtuali di Amazon.it

 

 

Una risposta a “Ullallà

  1. Pingback: Quanto manca a Natale? #1 « AtlantideKids·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...