Una ragazza, una scala, un sogno. Un sorriso che incanta

“Nessuno degli abitanti della città aveva il tempo per sognare, perciò tutti pensavano che quella ragazza avesse la testa tra le nuvole. Ed era vero. Lei era convinta che ci fosse qualcuno al piano di sopra. Dei, fate, angeli, o altre persone”.

Tra le nuvole - André Neves

Tra le nuvole, André Neves – Il gioco di Leggere

Perché a una bambina sensibile e riflessiva non interessano i suoi amici “terreni”? Perché non si sofferma con la stessa tenerezza sulle fronde degli alberi, sulla morbidezza dei campi, sull’intensità del cobalto marino? Qual è il vuoto che questa deliziosa bambina tratteggiata da Andé Neves deve colmare con l’immensità del vasto e misterioso cielo? Perché preferisce stare Tra le nuvole?

Il cielo è lo spazio del sogno, un’isola immensa e senza confini in cui rifugiarsi, in cui rigenerarsi. Un’isola celeste dalle due facce: irresistibile spazio sconfinato e luogo irragiungibile se non con la fantasia; luogo della libertà più assoluta e della solitudine più estrema.

Tra le nuvole - André Neves

Tra le nuvole, André Neves – Il gioco di Leggere

È proprio quest’ultima, la solitudine, che la bambina sembra ricercare e desiderare, assieme alla completezza della maturità del non temere il restar soli che mi ha lasciata perplessa, un po’ triste. Giunge per me, senechiana consolazione, la consapevolezza che la fantasia bambina (contrapposta a una maturità più che adulta) non si cura di queste umane, troppo terrene, malinconie. La mia nostalgia per tutto quanto la bimba riesce a lasciarsi letteralmente alle spalle è solo mia e probabilmente è frutto di una ammirata invidia.

La sensazione prima, quella che investe tutto questo delizioso albo illustrato è, comunque, la malinconia e gli occhi di tutte le persone che vi si incontrano ne sono testimoni: ciascuno è portatore di uno sguardo che pagina dopo pagina dovrebbe significare speranza, forza, generosità, sostegno, ammirazione; inclinato e socchiuso sempre comunica malinconia.

La ragazza ha un sorriso splendido e un desiderio, quello di raggiungere il cielo, di avere una nuvola tutta per sé.

Tra le nuvole - André Neves

Tra le nuvole, André Neves – Il gioco di Leggere

Un ragazzo che viveva nel punto più alto della città, quello più vicino all’agognato blu, non amava osservare il cielo ma amava il sorriso della ragazza e quindi la aiuta a mantenerlo sempre radioso realizzando il proprio desiderio: cuce per lei un pallone volante. La ragazza felice sale e sale tra le nuvole scomparendo per sempre alla vista. “Tutti sentirono la forza del sorriso della ragazza, un sorriso gioioso che velocemente andò là dove la fantasia era muta”.
E forse anche qui, nella mia stanza.

Titolo: Tra le nuvole
Autore: André Neves
Editore: Il gioco di Leggere
Dati: 2012, 32 pp., 15,00 €

Lo trovi tra gli scaffali virtuali di Amazon.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...