Perché ci piacciono le avventure di Sherlock, Lupin e Irene Adler?

Delle risposte alle domande che ho posto a Elena, Rebecca e Chiara (studentesse di scuola media a Modena) una mi ha convinta sulla riuscita di questi due libri dedicati alle avventure di Irene Adler, Sherlock Holmes e Lupin da ragazzi. Le bambine hanno letto (divorato) Sherlock, Lupin e io – Il trio della dama nera e atteso il secondo volume Sherlock, Lupin e io – Ultimo atto al teatro dell’opera con tale entusiasmo da indurmi a pensare che probabilmente non avrei potuto scrivere nessuna recensione che riuscisse genuina quanto le loro opinioni. Ho chiesto loro di rispondere a qualche domanda, alcune, dicevo, mi hanno convinta che la scelta sia stata giusta e fatta sorridere. Chi è l’autore di questi libri, chiedo. E la fantasia, solo quella, mi risponde.

1) Come avete incontrato questo libro?
Per prime lo hanno conosciuto Rebecca e Elena che lo hanno ricevuto come regalo di Natale casualmente tutte e due da parte di una cugina. Gli è piaciuto molto e a scuola durante la ricreazione il 60% della loro conversazione aveva come argomento Sherlock. Chiara si è incuriosita e lo ha comprato anche lei. E non se ne è pentita!

2) In quanto tempo l’avete letto?
Ci è piaciuto così tanto che lo abbiamo letto per due volte di fila e ci abbiamo messo più o meno un mesetto…

3) Chi è Irene Adler?
Semplice! È l’autrice del libro che si è immedesimata nella parte di uno dei tre protagonisti, ovviamente Irene.

4) Perché avete voglia di leggere anche il secondo volume?
Abbiamo tutte e tre una passione per i gialli: le nostre librerie sono piene di questi libri, e il nostro investigatore preferito è Sherlock Holmes, poi ovviamente ci è piaciuto il primo libro…

5) Qual è il personaggio che avete amato di più? Perché?
Ci è piaciuto molto Sherlok Junior ma anche Irene e Lupin. Ma il migliore in assoluto era il maggiordomo di Irene: il signor Nelson…

6) Conoscete il nome dell’autore di questi libri?
Sì ovviamente! Come si fa a non conoscere l’autrice del tuo libro preferito? è Irene Adler…. (che oltretutto a scrivere i gialli è molto brava… 🙂 )

7) In quale vicenda avventurosa vi piacerebbe che fossero coinvolti i tre amici?
Mah, ci piacerebbe che i tre amici fossero coinvolti a scovare l’autore dell’omicidio di un presidente americano…

Ambientate nella splendida cornice della Francia di metà Ottocento le avventure di Sherlock, Lupin e Irene sono una lettura molto avvincente e un divertente gioco letterario. I tre ragazzi, amici tra loro, indagano, scoprono, si rivelano coraggiosi, imprudenti, intelligenti e intuitivi. Risolvono questioni complicate e nel farlo crescono, come cresce il loro rapporto. Sherlock Holmes, Arsène Lupin e Irene Adler si incontrano per la prima volta a Saint-Malo nell’estate del 1870. Dovrebbero essere tutti e tre in vacanza, ma la sorte decide diversamente; una lettura estiva ideale.

Titolo: Il trio della dama nera
Autore: Irene Adler (Alessandro Gatti)
Editore: Piemme, il battello a vapore
Dati: 2011, 272 pp., 16,00 €

Lo trovi tra gli scaffali virtuali di Amazon.it

 

Titolo: Ultimo atto al teatro dell’opera
Autore: Irene Adler (Alessandro Gatti)
Editore: Piemme, il battello a vapore
Dati: 2012, 288 pp., 16,00 €

Lo trovi tra gli scaffali virtuali di Amazon.it

 

18 risposte a “Perché ci piacciono le avventure di Sherlock, Lupin e Irene Adler?

  1. Se siete appasionati di Sherlock Holmes, vi consiglio anche “L’occhio del corvo” di Shane Peacok, pubblicato da Feltrinelli: l’adolescenza del più celebre investigatore d’Inghilterra raccontata da un altro punto di vista. E per il più grandi, cè anche il recentissimo “La casa della seta” di Anthony Horowitz, una nuova indagine di Sherlock Holmes raccontata dal fido Watson, autorizzata dagli eredi di Conan Doyle.

    Mi piace

  2. Pingback: I due libri del lunedì #2 « AtlantideKids·

  3. I libri di Sherlock Lupin e io sono meravigliosi… Non sono una bimba, sono una adulta ma li leggo con piacere! Ho tutta la serie! Tengono compagnia e sono scritti con una tale maestria che vien voglia di rileggerli sempre per scoprire nuovi dettagli… La descrizione degli ambienti, e questa complicità tra i tre amici la trovo avvincente, penso che in un periodo come questo si senta davvero il bisogno di leggere cose un po’ spensierate e questa collezione è l’ideale, specialmente davanti ad una buona tazza di tè in questa stagione invernale, li consiglio! Buona lettura! Carlotta

    Mi piace

  4. Tralaltro! Io vado in vacanza a Sant Malo!!!! Stupenda città, da vedere, la Bretagna è meravigliosa!!!!!! Carlotta

    Mi piace

    • Lo sai, Mirko, che non sei il primo che me lo dice?
      D’altra parte se un personaggio cresce è necessario che abbia qualcosa da migliorare, altrimenti, nel bene o nel male, annoierebbe. 🙂

      Mi piace

  5. Ho letto anch’io questi libri,ho 12 anni e son arrivato al secondo,mi piacciono molto. Vorrei informarla che Irene Adler non ha scritto affatto questo libro, ma è un progetto di Pierdomenico Baccalario, scritto da Alessandro Gatti ed è solamente tratto, dalle corrispondenze di Irene Adler…

    Mi piace

    • Ciao Vik, grazie per il tuo intervento; sei un lettore attento, considerato che alle tre ragazze intervistate è sfuggita la differenza tra gli autori veri e fittizi, bravo! Io, invece, naturalmente lo sapevo 😉

      Continua a leggere le avventure di Baccalario, anche L’ombra di Amadeus, per esempio, è straordinari, e torna presto sulle pagine di AtlantideKids.

      Mi piace

      • 😅 M’era sfuggito che c’era scritto Alessandro Gatti sotto l’autore… Io sono già lettore appassionato di Pierdomenico Baccalario, (infatti ho scoperto Sherlock, Lupin & Io nella pubblicità di un suo libro) il mio preferito è Century…. Ma non vedo l’ora che esca il nuovo La Bottega Battibaleno… Ma l’Ombra di Amadeus ho provato a leggerlo… Non è proprio il mio genere…

        Mi piace

  6. Carina la collana… peccato che questa Irene Adler abbia sempre il maggiordomo alle calcagna… paurosa e immatura come poche, per nulla dedita al pericolo come i suoi amici… sempre prudente… a volte si rende molto antipatica e poco incline a rischiare… Terry

    Mi piace

    • io trovo invece che il suo personaggio sia importante x le vicende di sherlock e lupin
      xke a far perte di questo trio ci sn 3 caratteri differenti : sherlock intuitivo e intelligente , lupin : coraggioso,impavido,agile e scaltro e anke lui intelligente e poi irene :

      Mi piace

      • sentimentale , alle volte un po viziata ( ma se un personaggio nn ha dei lati positivi e negativi poi annoia i lettori ) e sembra essere un pò + ke un’ amika x lupin e sherlock…….

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...