Il primo amore non si scorda mai

“Se sbatti gli occhi hai paura di tua madre”, dice Hanne e batte le mani proprio davanti al viso di Garmann. Garmann sbatte gli occhi e Hanne sogghigna. Sogghigna e mostra i denti, un po’ bulla, un po’ insicura. Dal precedente L’estate di Garmann si vede che Hanne è cresciuta, le sono cresciuti anche i denti che aveva perso l’anno prima, e tutti, tranne Garmann, pensano che sia assolutamente identica alla sorella gemella Johanne.

Stian Hole - L'estate di Garmann - Donzelli

Stian Hole – L’estate di Garmann – Donzelli

Le gemelle sono identiche eppure completamente diverse, pensa Garmann. Manifestando con un pensiero semplice la complessità del pensiero maturo: Garmann ha imparato a gestire se stesso in relazione con gli altri; sa quando è il momento di defilarsi per non incorrere nella prepotenza dei bulli, sa scegliere di chi fidarsi o meno. E sceglie di fidarsi di Johanne, che lo invita a seguirla nel bosco, laddove si nasconde e gli svelerà un segreto. Il segreto da condividere è una capsula di metallo che la bimba ritiene provenga dallo spazio; uno spazio intimo e segreto facente parte esso stesso di un altro spazio altrettanto riparato, il bosco, novello giardino segreto, luogo lontano dagli sguardi e dal chiasso degli altri, luogo metaforico di crescita e mutazione, di rinascita e spontaneità, rifugio; luogo ideale per coltivare sogni, immaginazione, segreti e amore.

Stian Hole - L'estate di Garmann - Donzelli

Stian Hole – L’estate di Garmann – Donzelli

Johanne sposta dei rami e indica e crea un varco tra la meravigliosa vegetazione fatta di fotografie, ritagli, colore. I due bambini si pongono domande esistenziali e complesse cui danno risposte nette e consapevoli “credi che lassù ci sia un pianeta uguale al nostro?”, chiede Johanne. “Spero di no”, dice Garmann e salta giù dal ramo. In un’immagine che sfrutta una fotografica prospettiva forzata per rendere l’immensità della curiosità dei due ragazzini, dei loro sguardi e della loro composta riflessione; dei loro segreti e dei loro silenzi.

Stian Hole - L'estate di Garmann - Donzelli

Stian Hole – L’estate di Garmann – Donzelli

Garmann riflette sul senso dei segreti; ciascuno ha dei segreti, lo dice anche sua madre, ed alcuni è bello conservarli tali: quando la madre gli chiede se anche lui ne abbia, Garmann raggiunge con la fantasia un altro luogo ideale di evasione e intimità: l’isola. È assieme a Johanne in un’isola nello spazio e la gravità non si sente ormai più.

Stian Hole - L'estate di Garmann - Donzelli

Stian Hole – L’estate di Garmann – Donzelli

Sembra che ogni pagina di questo albo abbia un filtro, un filtro caldo, con molto contrasto, che conferisce a ogni immagine un’aria drammatica, intensa. Molto buffa, molto tesa, molto rasserenante, inquietante, a tratti un po’ spaventosa. Senza mezzi termini, senza vie di fuga se non quelle prospettiche. I ritagli si associano in maniera armoniosa, così come nei classici collage, ma con dei contenuti extra: Elvis che porta lo stendardo che cita, non a caso, il ritorno di Magritte.

Non svelerò il finale di questo albo, sarà il mio segreto. Sappiate solo che è intenso, memorabile e, sì (ci sarà pure un motivo se i proverbi esistono), non si scorda mai.

Stian Hole - L'estate di Garmann - Donzelli

Stian Hole – L’estate di Garmann – Donzelli

Titolo: Il segreto di Garmann
Autore: Stian Hole
Editore: Donzelli
Dati: 2012, 52 pp., 19,50 €

Lo trovi tra gli scaffali virtuali di Amazon.it

 

Una risposta a “Il primo amore non si scorda mai

  1. Un bel blog il tuo! Ti ho trovata tramite Libri e marmellata, il gruppo FB… se ti va di visitare il mio (sono un’insegnante e mamma che si occupa di educazione, apprendimento e didattica oltre che di libri), mi farebbe molto piacere… a presto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...