Smon Smon

Quello che si incontra sulla copertina di Smon Smon è proprio lui, lo Smon Smon, nasino da gatto, gote da bimba delle Alpi in inverno, sorriso lieve di labbra ben definite e rosse, collo a fisarmonica, quattro dita alle mani e un delizioso gilet che tra una banda e l’altra, grazie al bottone rosso dei calzoni, disegna il volto di un panda.

Smon Smon, di Sonja Danowski - 2018, Orecchio acerbo

Smon Smon, di Sonja Danowski – 2018, Orecchio acerbo

Chiaro che lo Smon Smon non è un essere di questo mondo, ma di un altro che appare brullo e roccioso, intrecciato di liane ma ricco di frutti che sembrano arance, o di palle da giocoliere che sembrano arance.

Chiaro che Smon Smon è un albo che piacerà a pochi adulti e, esattamente per le stesse ragioni, i bambini adoreranno. Per fortuna e finalmente.

Smon Smon, di Sonja Danowski - 2018, Orecchio acerbo

Smon Smon, di Sonja Danowski – 2018, Orecchio acerbo

Si apre con delle risguardie che ricordano un labirinto, un labirinto pieno zeppo di Smon Smon, che srotolano un filo per non perdersi tra sentieri di esseri volanti, arance e funghi. E mentre srotola canta (o suona) col suo collo a fisarmonica. Già nelle prime pagine scopriamo di essere sul pianeta Gon Gon. Ah! Ecco! Non si tratta di arance! Quella è l’impressione dell’adulta che è in me, in realtà sono ton ton che crescono vicino ai lun lun e lo Smon Smon li sta raccogliendo riempiendo il suo ron ron. Fa scorte per la sua dispensa? Oppure deve portarne quanti più possibile a un tremendo capo? O sono ton ton deliziosi da regalare a un amico goloso?

Questo lo si scoprirà solo alla fine, come si confà a una bella storia; nel frattempo tra disavventure, incontri fortuiti, pericoli e salvataggi, notti morbide sotto un universo stellato, Smon Smon diverte e commuove di risate da nasi arricciati (o a fisarmonica) e occhi socchiusi, di sguardi preoccupati e musetti contriti.

Smon Smon, di Sonja Danowski - 2018, Orecchio acerbo

Smon Smon, di Sonja Danowski – 2018, Orecchio acerbo

Un susseguirsi di nonsense ricchissimi di significanti tiene il passo con illustrazioni in tecnica mista dai toni caldi, che si muovono in un contesto piuttosto cupo in cui tutti gli elementi sembrano rimandare a quel momento in cui qui sulla terra l’estate è piena e allo stesso tempo sta lasciando il passo all’autunno.

Coralli, gusci, sassi, piante spinose e grasse e assieme funghi lisci e morbidi, acque piatte e cieli immoti rendono questo pianeta assolutamente diverso da tutto quanto potrebbe essere riconoscibile e noto, per questo meraviglioso e unico.

Meravigliosa e unica la sua lettura ad alta voce.

Smon Smon coverTitolo: Smon Smon
Autore: Sonja Danowski
Traduzione: Rosa Chefiuta & Co
Editore: Orecchio Acerbo
Dati: 2018, 16,00 €, 48 pp.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...