Uno in più

Uno in più, di Olalla Gonzàlez, Marc Taeger-
2017 Kalandraka

– Mamma, ti vedo più tonda.

Credo che avrai un cucciolo!

– Be’ sì, fra poco saremo uno in più.

Un coniglietto acuto osservatore si accorge del fatto che presto avrà un fratellino e realizza che quando la mamma non riuscirà più a vedersi i piedi il grande prato verde e giallo da cui fanno capolino solo le sue orecchie presto ne conoscerà un altro paio. Allora con un piglio entusiasta, grazie al quale maschera qualche preoccupazione per il prossimo futuro, balza attorno a mettere al corrente della novità tutti gli altri abitanti del bosco.

Ciascuno di loro prende tempo, mette saggiamente un po’ di spazio tra quel che è l’ora e quello che sarà il dopo. Ogni animale rende reale la possibilità prospettata dal coniglietto, aggiungendo concretezza:

“Nascerà quando avrò finito per lui questa culla.” Nascerà, il fratellino, e avrà una culla tutta per sé; così come avrà dei giochi tutti per sé, dei vestiti…

Uno in più, di Olalla Gonzàlez, Marc Taeger-
2017 Kalandraka

Ad ogni incontro e ad ogni domanda, ad ogni risposta degli “adulti”, soprattutto, corrisponde un viaggio d’immaginazione del coniglietto: incomincia con i giochi spericolati in estate, su una doppia pagina a tinta unica, per mari perigliosi e infestati da squali; prosegue con l’autunno, in picchiata giù per una collina a bordo di una macchinina di legno e quindi con l’inverno e la primavera, l’ultima stagione immaginata dal coniglietto in compagnia del suo fratellino, la stagione che naturalmente attende le nascite dei piccoli roditori. Questa alternanza tra pagine a più colori per il quotidiano e monocromatiche per il sogno è espediente molto usato e anche molto funzionale alla resa contrapposta di realtà oggettiva e immaginazione soggettiva, in questo caso sono quattro i quadri dell’irrealtà fortemente connotati da elementi pragmatici, uno per ogni stagione a scandire un tempo che è naturale che passi, ma del cui scorrere è altrettanto naturale, così come è naturale che la pancia della mamma cresca e, dopo un po’ di tempo, il fratellino nasca.

E la realtà immaginata, costruita tassello dopo tassello, domanda dopo domanda, si concretizza in una molto, molto più sorprendente di quella vagheggiata. Una nascita è sempre meravigliosa, stupefacente.

Uno in più, di Olalla Gonzàlez, Marc Taeger-
2017 Kalandraka

Titolo: Uno in più
Autore: Olalla Gonzàlez, Marc Taeger
(Traduzione di Elena Cannelli)
Editore: Kalandraka
Dati: 2017, pp. 40, €16,00

Lo trovi tra gli scaffali virtuali di Amazon.it

Se invece sei di Roma, passa a trovarmi in libreria: Il Giardino incartato, via del Pigneto, 180

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...