Il piccolo abete

Questo albo delicatamente illustrato da Emily Sutton, si apre alla maniera classica: un piccolo abete, più piccolo rispetto agli altri, che non riesce a crescere, vive i suoi giorni in una angoscia che è senso di inadeguatezza e timore per il futuro. Nato e cresciuto di fianco a un abete più forte, sa di non avere un futuro semplice, quindi lascia che la natura faccia il suo corso e si appoggia al suo simile, crescendo, a stento, al suo fianco.

Il piccolo abete, Delia Huddy, Emily Sutton - 2018 Emme edizioni
Il piccolo abete, Delia Huddy, Emily Sutton – 2018 Emme edizioni

Quando il suo vicino più forte viene sradicato per essere portato al vivaio, il piccolo abete viene sradicato di conseguenza assieme a lui. Ma agli occhi di tutti è un arbusto. Lo è nel vivaio, lo è nei negozi, lo è per il commesso che lo regala di buon grado a un ragazzino che vive per strada.

Nel momento in cui i due si incontrano, la storia sembra virare nella direzione della mestizia: un bambino così solo, un albero così striminzito… assieme, quale Natale potranno mai vivere?

Il piccolo abete, Delia Huddy, Emily Sutton - 2018 Emme edizioni
Il piccolo abete, Delia Huddy, Emily Sutton – 2018 Emme edizioni

E invece attorno al piccolo abete, sistemato alla bell’e meglio in una scatola di cartone, senza luci, senza decori brillanti, decorato solo di un po’ di candeline, si crea una famiglia affiatata e briosa, musica, risate.

Qualche giorno dopo, il ragazzo parte per un dove che non ci è dato sapere e con la nostra stessa malinconia, appurando mestamente le condizioni disperate dell’alberello, se ne va, lasciando il piccolo abete da solo.

Il piccolo abete, Delia Huddy, Emily Sutton - 2018 Emme edizioni
Il piccolo abete, Delia Huddy, Emily Sutton – 2018 Emme edizioni

Uno spazzino però lo raccoglie e lo pianta in un giardino pubblico, compiendo un gesto di speranza che si risolve in un finale lieto e ridente. Così come vorremmo fosse la strada del piccolo mendicante.

2Titolo: Il piccolo abete
Autore: Delia Huddy, Emily Sutton
Traduttore: Michele Piumini
Editore: Emme edizioni
Dati: 2018, 40 pp., 14,90

L’abete, Hans Christian Andersen

Un abete dall’attitudine contemporanea quello di cui ci narra Christian Andersen. La sua semplice storia trasmette ai bambini la dolcezza della parola narrata e al contempo il valore del rispetto per gli esseri viventi; agli adulti la struggente consapevolezza  di quella sensazione senza luogo e epoca del sentirsi legati al passato e proiettati verso il futuro, incatenati dall’incapacità di vivere il presente. L’abete è un giovane albero, frondoso e profumato, vive la sua fanciullezza nella speranza di divenire imponente come gli alberi adulti, vive nella insoddisfazione di sé anche quando è all’apice della sua bellezza e della sua esistenza, troneggiante al centro di un salone addobbato a festa, rimpiange il passato quando non può più goderne e anela a ciò che non conosce, sfuggendo il contingente.abete_andersen11

Dal 1844 centinaia di piccoli lettori si raccolgono sotto le ampie fronde dell’abete per ascoltarne la storia, ed essa è una tra le più commoventi di Andersen. La consiglio a tutti coloro che vogliano riscoprire l’intensità delle fiabe classiche.abete21

Questa edizione a cura di Interlinea è illustrata a colori da Antonio Ferrara, illustrazioni che si susseguono (forse proprio pensando allo scorrere del tempo) come si distribuirebbero delle carte da gioco e che delle carte da gioco ricordano l’aspetto. I semi, però, qui sono acquerelli e china dal tratto deciso e dai colori caldi e profondi.

51j86x3uwll-_sx375_bo1204203200_Titolo: L’abete
Autore: H. Christian Andersen
Editore: Interlinea
Dati: 2001, 31 pp., 5,00 €

Lo trovi tra gli scaffali virtuali di Amazon.it