Dodici regali per Babbo Natale

 

"<em

Più dei bambini forse solo gli gnomi amano il Natale, e tra tutti gli gnomi più di tutti Lillo. Lillo è un piccolo gnomo e adora soprattutto preparare i regali di Natale. A dodici giorni dal Natale Lillo è colto da una fantastica idea per ricoprire di regali chi di solito li elargisce: 12 regali per Babbo Natale, uno al giorno per renderli tutti speciali.

"<em

Peccato che a una entusiasta volontà non corrisponda la maestria della realizzazione o l’organizzazione. Lillo combina diversi guai e crea regali esilaranti, comunque tutti molto apprezzati da Babbo Natale, soprattutto l’ultimo

“Stringere tra le mie braccia un piccolo gnomo stanco è il più bel regalo di Natale che io possa avere”

Le illustrazioni di Mauri Kunnas sono ricche di dettagli e conducono con allegria nelle atmosfere nordiche e nei caldi ambienti casalinghi nutrendosi di un tocco e un carattere che è loro proprio. Tra gli gnomi e i pacchetti regalo ci si può divertire anche a scovare il batuffolo di polvere (un po’ ragnetto un po’ nerino del buio) che si nasconde nei posti più impensati: chi riuscirà a individuarlo in ogni illustrazione?

9788861030084_0_0_300_75Titolo: Dodici doni per Babbo Natale
Autore: Mauri Kunnas (trad. Storog)
Editore: Il gioco di leggere
Dati: 2007, 44 pp., 14,50 €

Il Natale di Teo

È la vigilia di Natale e Teo è a casa da solo con la babysitter. Entrambi i genitori sono impegnati a lavoro e la vicina, la signora Goodyere, che di solito gli tiene compagnia, desidera stare un po’ da sola. Teo è piuttosto deluso, vorrebbe decorare l’albero, e ci prova con tutta la buona volontà, seppur un po’ borbottante. Il risultato non è dei migliori, anche perché la gran parte degli addobbi è rovinata, ma Teo è deciso a portare a termine il proprio lavoro e rimesta tra le decorazioni rotte. In fondo allo scatolone, però, trova quattro addobbi diversi dagli altri: un soldatino di stagno un po’ arrugginito che suona il tamburo, un pettirosso dal petto scolorito, un cavallo a dondolo dalle assicelle ricurve mezze mangiate dai tarli e un angelo senza quasi tutte le piume delle ali.

Teo</em>, Katherine Rundell, Emily Sutton - 2017 Rizzoli
Il Natale diTeo, Katherine Rundell, Emily Sutton – 2017 Rizzoli

La vigilia di Teo non è per nulla simile a quella cantata dalle canzoni natalizie, almeno non lo è fino a quando Teo non vede una stella cadere ed esprime un desiderio.

Espresse il desiderio con tutto il cuore, ogni singolo millimetro. Non voglio stare solo, abbandonato da tutti, pensò.

E in quel momento le quattro decorazioni scesero dall’albero, vive come se lo fossero sempre state. Perché la magia esiste e ce n’è anche in questo libro.

Ce n’è molta ma su tre suoi aspetti voglio indugiare, senza dilungarmi su ciò che essa comunica.

La prima è una frase che mi ha toccata e che vi ripropongo integralmente, certa che quando la incontrerete nel contesto della narrazione la sentirete come un caro ricordo. Essa racconta di una lunga storia d’amore, di un amore che il tempo non consuma. Parla di mancanza, della capacità di vivere pienamente e profondamente la propria solitudine, cullandola, avendono cura. E lo fa con un tono schietto e diretto che è l’unico capace davvero di narrare e che è quello che sempre cerco in ciò che leggo (e raramente trovo).

Suonarono il campanello. Mrs Goodyere andò alla porta, sempre portando con sé la fotografia. Non parve sorpresa di vedere un cavallo di legno che mordicchiava il suo zerbino. “Theodore!” disse con un sorriso. “Mi dispiace per stasera. Volevo restare da sola. Stavo pensando al mio Arthur. Avevi bisogno di qualcosa?”

<em>Il Natale diTeo</em>, Katherine Rundell, Emily Sutton - 2017 Rizzoli
Il Natale di Teo, Katherine Rundell, Emily Sutton – 2017 Rizzoli

La seconda sono le illustrazioni ad inchiostro ed acquerello di Emily Sutton, magnifiche, luminose, ricchissime di dettagli. Sembrano tintinnare ogni volta che si sfogliano.

E la terza, l’ultima, è proprio la magia del Natale che riesce a bussare a tutte le porte con naturalezza, come un bambino che tira per la giacca gli adulti chiedendo attenzioni.

Teo</em>, Katherine Rundell, Emily Sutton - 2017 Rizzoli
Il Natale diTeo, Katherine Rundell, Emily Sutton – 2017 Rizzoli

Un racconto che non farei mancare nelle librerie dei vostri bambini a Natale, sempre.

Titolo: Il Natale di Teo
Autore: Katherine Rundell
Illustratrice: Emily Sutton
Editore: Rizzoli
Dati: 2017, 64 pp., 17,00 €

 

IL CALENDARIO DELL’AVVENTO DI ATLANTIDEKIDS – 2017

 

Un libro al giorno, ventiquattro libri da leggere e rileggere in attesa del Natale. Ho selezionato albi illustrati, narrativa, visioni laiche che prendono le mosse dal momento più atteso per chi invece crede. Ho scelto libri che invitassero alla lettura partecipata, così come altri da gustare da soli, avvolti in una coperta morbida, nel caldo molle e profumato delle festività natalizie. Vi invito a metterne qualcuno sotto l’albero o nella calza della Befana. Quali tra i tanti? Beh… questo decidetelo voi, io da parte mia ne considererò uno al giorno, quindi l’appuntamento è su questa pagina dal primo al 24 dicembre.

1. Il gatto nella mangiatoia, di Michael Foreman – Camelozampa
2. Il sarto di Gloucester, Beatrix Potter – Interlinea
3. Il piccolo Nicolas e Babbo Natale, René Goscinny , Jean-Jacques Sempé – Donzelli
4. Il Natale di Teo, Katherine Rundell,‎ Emily Sutton – Rizzoli
5. Il Presepio, Emanuele Luzzati e Tonino Conte – Gallucci
6. Chi vuole uccidere Fred il tacchino?, Marco Polillo e Alessandro Sanna – Rizzoli
7. Bastoncino, Julia Donaldson e Axel Scheffler- Emme edizioni
8. Artù Caribù. Un Natale da salvare, Magali Le Huche – Edizioni Clichy
9. Buongiorno Babbo Natale, Michaël Escoffier,‎ Matthieu Maudet – Babalibri
10. Buon Natale, gatto killer!, Anne Fine – Sonda
11. Natale a casa con Toto e Pepe, Holly Hobbie – Fatatrac
12. Che notte è questa. Otto racconti di Natale, AA. VV., Einaudi ragazzi
13. Miracolo in una notte d’inverno, Marko Leino – Feltrinelli Kids
14. Un giocattolo per Natale, Gianni Rodari e Elisa Macellari – Einaudi ragazzi
15. Bianco Natale, Wolfram Hänel,‎ Uli Waas – Nord Sud edizioni
16. Dodici regali per Babbo Natale, Mauri Kunnas – Il gioco di leggere
17. È Natale, Nicoletta Codignola,‎ Sophie Fatus – Fatatrac
18. Un bambino chiamato Natale, Matt Haig,‎ Chris Mould – Salani editore
19. La sera di Natale in casa Mellops, Tomi Ungerer – Donzelli
20. La favola di Natale, Giovanni Guareschi – Interlinea
21. Il regalo più grande, Philip van Doren Stern,‎ A. Davidson – Piemme Il battello a vapore
22. Buon Natale Mog! Judith Kerr – Mondadori
23. Un Natale, Dylan Thomas,‎ Fabian Negrin – Salani
24. La cena di Natale, Daniel Dargent,‎ Magali Le Huche – Edizioni Clichy