Tag: calendario dell’avvento 2017

Buon Natale, Gatto Killer

Tuffy, il gatto di casa, si mantiene fedele a se stesso e conserva il piglio ironico e borbottone cui ci ha abituati persino a Natale! Anche perché, pur volendo, e sulla sua volontà di non combinare guai abbiamo più di qualche dubbio, è davvero…

Artù Caribù, un Natale da salvare

Artù Caribù, un Natale da salvare, Magali Le Huche - 2016 Edizioni Clichy

Si ride, tanto, a leggere le avventure natalizie di Artù Caribù. Ci sono tutti gli elementi per divertirsi: la disavventura iniziale e la rocambolesca soluzione, personaggi buffi e pasticcioni, ironia e buonumore. Un manipolo di folletti e di renne tontolone rapisce il caribù Artù…

Il Signor Bastoncino

Julia Donaldson e Axel Scheffler possiedono una capacità non comune: prendere un oggetto qualsiasi e renderlo animato, prendere un essere mostruoso e renderlo incantevole, prendere degli eventi semplici e renderli meravigliosi. Un rametto. Con esso si possono fare mille cose e i bambini lo…

Chi vuole uccidere Fred il tacchino?

Una cosa è certa, oltre al fatto che questo di cui vado a raccontarvi sia un libro spassoso: in questi giorni prenatalizi a farla da padrone nelle storie che ho selezionato sono i gatti. E in Chi vuole uccidere Fred il tacchino, sia la linea…

Il piccolo Nicolas e Babbo Natale

Sempre candido, spontaneo, pestifero, Nicholas, anche a Natale. Il monello nato dalle parole e dalla matita di Goscinny & Sempé (Traduzione di Maria Vidale).   Per Nicolas, che ha sempre scritto lunghe letterine a Babbo Natale chiedendo per sé ogni sorta di regali, quest’anno è…

Il sarto di Gloucester, fiaba di Natale

La prima cosa che bisogna sapere è che “dietro i pannelli di legno delle vecchie case di Gloucester ci sono scalette e botoline e i topi corrono da una casa all’altra lungo questi stretti passaggi segreti”. La seconda è che a Gloucester viveva un…

Il gatto nella mangiatoia

Ho sempre considerato privilegiata la posizione del gatto nel contesto agreste della fattoria; rispetto agli  altri animali intendo. Il suo non aver altro ruolo che acchiappare i topi (compito che peraltro lo libera dall’avere orari ben precisi, compiere grandi fatiche e dall’avere brutti pensieri…