La gallinella che voleva vedere il mare

La gallinella che voleva vedere il mare, di Christian Jolibois e Christian Heinrich, edito da Nord Sud
La gallinella che voleva vedere il mare, di Christian Jolibois e Christian Heinrich, edito da Nord Sud
La gallinella che voleva vedere il mare, di Christian Jolibois e Christian Heinrich, edito da Nord Sud

Un libro illustrato che racconta una storia di coraggio, intraprendenza e libertà in cui non trovano alcuno spazio l’omologazione e la noia. La gallinella ha un nome molto classico, Carmela, ma per il resto non ci sta a seguire la tradizione che la vorrebbe a covare uova e a seguire il ritmo sempre uguale a se stesso del pollaio.

Carmela vuole vedere il mare! Lo dice ad alta voce, non è un desiderio inespresso, ma nessuno è d’accordo che lei abbia idee così velleitarie. Per cui decide da sé e, senza aspettare il permesso, parte alla volta del mare. Vive molte avventure e si districa in situazioni molto ingarbugliate e pericolose. Raggiunge il mare, conosce nuovi mondi, si innamora e poi, felice, fa ritorno al suo pollaio. [in stampatello maiuscolo, fa parte di una serie di 6 titoli che si chiama “polli ribelli”, si aggiunge agli altri il pro quello di poter proseguire nelle letture ribelli]

La gallinella che voleva vedere il mare, di Christian Jolibois e Christian Heinrich, edito da Nord SudTitolo: La gallinella che voleva vedere il mare
Autore: Christian Jolibois e Christian Heinrich
Editore: Nord Sud
Dati: 2015, 48 pp., 5,90 €

Lo trovi tra gli scaffali virtuali di Amazon.it

Se Darwin ha ragione, io sono migliore del mio papà?

Piccole teste, molto toste: le vostre! Sempre in fermento, sempre avide di risposte, sempre curiose; fucine di domande alle quali solo delle teste altrettanto toste potrebbero rispondere, teste di donne e uomini che dedicano la loro vita allo studio, alla ricerca e al sapere. Da questo incontro di cervelli nasce “Teste Toste”, una collana ideata da Editoriale Scienza che coniuga la scienza al divertimento e, anche per mezzo di simpatiche illustrazioni, svela molti dei misteri dell’universo o dell’evoluzione (come nel caso di questo volume dal titolo Perché siamo parenti delle galline? E tante altre domande sull’evoluzione).1045694859

Durante il pranzo della domenica tra zie e nonne che chiacchierano senza sosta dando luogo a un cicaleccio fastidioso, magari mentre si cerca di rimanere concentrati sulla lettura di una bella fiaba, ecco, quello potrebbe essere il momento giusto per mostrare le nostre conoscenze nel campo dell’evoluzione della specie: “ma lo sapete che siamo parenti delle galline?”

Forse in seguito a questa nostra affermazione saremmo fulminati da qualche occhiataccia, ma non c’è assolutamente ragione d’offendersi! Tutte le forme di vita, infatti, sono imparentate; certo, per trovare il legame di parentela proprio con gli uccelli bisogna andare molto a ritroso nell’albero genealogico e arrivare a circa 310 milioni d’anni fa, centinaio di anni in più, centinaio di anni in meno, ma il legame c’è, e si vede chiaramente non solo nei pranzi domenicali ma anche in certi uffici pomposi dove si fa a gara a fare i galletti o a pavoneggiarsi, o per il fatto, tutto scientifico, di essere bipedi esattamente come lo sono loro.

Spesso si dà per scontato (ma se solo andassimo un po’ indietro nel tempo non bisognerebbe dirlo ad alta voce) che si discenda dalle scimmie, forse perché sono gli esseri a noi più simili, ma l’evoluzione riserva davvero tante sorprese, e questo libro illustrato, grazie al filosofo evoluzionista Telmo Pievani, ce ne svela alcune curiosissime: pensate, infatti, che tutti i dinosauri siano estinti? Perché per capire l’uomo bisogna capire i piselli? Perché l’uomo non discende dalla mucca? Che animale è il dodo e che fine ha fatto? E ancora, esistono animali che non si sono mai evoluti?

Le domande sono tante, alcune impertinenti ma gli autori (Telmo Pievani, come dicevamo, e Federico Taddia, che oltre a intervistare gli scienziati ha anche avuto l’idea delle “Teste toste”) rispondono a tutte, in maniera scientifica, divertente, inattesa.

Nel caso aveste qualche domanda da fare in merito all’evoluzione e da un po’ di tempo vi frulla in testa ma non sapreste a chi rivolgerla, ebbene, in fondo al libro c’è una pagina bianca dedicata proprio a questo da ritagliare e spedire. La risposta è assicurata e sarà di certo sorprendente!

51btpqtnl1l-_sx384_bo1204203200_Titolo: Perché siamo parenti delle galline?
Autore: Telmo Pievani e Federico Taddia,
con le illustrazioni di Roberto Luciani
Editore: Editoriale Scienza
Dati: 2010, 96 pp., ill. 11,90 €

Lo trovi tra gli scaffali virtuali di Amazon.it