Sole luna stella

6 dicembre 2016. #AkAdvent

In un’intervista del 2008 al MetropolisMag.com, Ivan Chermayeff ha dichiarato che nel realizzare i suoi celebri loghi cerca di sapere dai committenti qualcosa sul loro passato e moltissimo sul futuro che si aspettano, per crearne di perfetti, che si adattino a rappresentare più prospettive, più visioni.

Sole luna stella, di Kurt Vonnegut, Ivan Chermayeff - 2016 Topipittori
Sole luna stella, di Kurt Vonnegut, Ivan Chermayeff – 2016 Topipittori

È un processo complesso, quello di pensare un futuro e renderlo immagine. Si tratta del rendere figura l’immaginazione. È esattamente il processo figurativo dell’immaginazione. O anche la meraviglia della prima visione, del vedere ciò che non si è mai visto e attribuirgli un’identità. Ha la stessa forza del primo respiro; del primo vagito.

Parto da questa premessa, perché di Sole luna stella sono nate prima le illustrazioni; solo in seguito Kurt Vonnegut ha pensato il testo cui si accompagnano. Parto da qui, perché leggendo le immagini ho ritrovato in esse i loghi e l’attitudine di Ivan Chermayeff nel realizzarli. Forme semplici e astratte che si appuntano su spazi colorati ed entrano nello sguardo aperto al mondo di un neonato, che pur essendo un Creatore, o proprio per esserlo, le scopre, permettendoci di attribuir loro un senso, di nominarle.

Sole luna stella, di Kurt Vonnegut, Ivan Chermayeff - 2016 Topipittori
Sole luna stella, di Kurt Vonnegut, Ivan Chermayeff – 2016 Topipittori

Un sole, una luna e una stella che sono visualizzazioni di un futuro capace di raccontare anche il passato. Un passato che è mistico, che è biblico, che è mitico. Un sole che è Maria, una luna che è Giuseppe, che è la levatrice, e una stella che no, non è Gesù e non è nemmeno il Creatore. Perché il Creatore guarda grazie alle sue piccole macchine da presa fibrose, altresì dette occhi; il Creatore vede, per la prima volta, sogna, una, due tre, quattro volte e la quarta sogna in verde. Il Creatore guarda e scorge: sole, luna, stella; sole e luna assieme, stella e stelle, luminose e danzanti. Il Creatore vede il presente per la prima volta e lo vede mentre si fa futuro.

È una natività filosofica, danzante e luminosa, che consiglio a giovani lettori che non si lascino scoraggiare da un registro linguistico piuttosto complesso e dai molti rimandi che, d’altra parte, contribuisce a rendere questo libro, tradotto da Monica Pareschi, un regalo prezioso.

416ilsaj29l-_sx348_bo1204203200_Titolo: Sole luna stella
Autore: Kurt Vonnegut, Ivan Chermayeff,trad. Monica Pareschi
Editore: Topipittori
Dati: 2016, 64 pp., 24,00 €

La pungente brezza della scoperta

Arturo - Marc Taeger

Il pulcino Arturo se ne sta abbastanza scomodo nel suo guscio: è diventato grande, non riesce quasi più a muoversi. Cerca allora di aprirsi un varco con il becco e ci riesce: nel momento in cui lo fa una ventata di aria fresca lo avvolge dal becco alle zampe e ogni cosa si rivela molto più grande rispetto a quello che era stato il suo mondo fino a quel momento.

D’improvviso la fatica e l’impossibilità di comunicare con le cose che gli stanno attorno lo smarrisce, la paura lo avvolge quando viene investito da un’ombra. Gli manca la sicurezza della sua stanza! Tutto attorno a lui si era fatto nero, ma il tepore e la morbidezza erano tali che non volle scappare più: “quella fu la prima volta che il pulcino Arturo dormì in un’imbottita di piume”.

Diversamente dal solito ho voluto raccontarvi la storia di Arturo dal suo principio alla fine così come l’ho sentita io leggendo e guardando le parole e le illustrazioni di Oli e Marc Taeger. L’ho fatto perché credo che sia il mezzo migliore, in questo caso, per dar spazio alle sensazioni che, tumultuose per il bambino che ascolta, s’affolleranno nel cuore dei piccoli pagina dopo pagina. Perché sono emozioni semplici, perché sono naturali, e perché certamente in una situazione o in un’altra i piccoli ascoltatori le hanno vissute nello stesso, intenso modo.

Arturo - Marc Taeger

La fragilità dei piccoli si trasforma in istinto di protezione nei genitori e ricerca di quest’ultima per loro. Quando il bisogno trova la propria risposta allora la felicità è completa: ci si sente soli e sperduti in un mondo tanto più grande, ebbene, come ci sarà sempre la voglia di esplorare, ci saranno sempre le piume dei genitori pronte ad accogliere e proteggere.

I testi sono immediati e dolci, le illustrazioni su fondo bianco sono di lettura immediata, molto semplici ed espressive. È un albo quadrato colorato e tenero, Arturo, ideale per le prime letture e per tutti i bambini da 0 a 3 anni.

Titolo: Arturo
Autore: Oli, Marc Taeger
Editore: Kalandraka
Dati: 2011, 26 pp., 10,00 €

Lo trovi tra gli scaffali virtuali di Amazon.it